giovedì 24 dicembre 2009

Lo spadellatore 2.0!

Read in English

Frequentando i vari foodblog ho notato che quasi tutti seguono uno "schema" ormai collaudato per la composizione di un post:

  1. foto
  2. racconto in cui si contestualizza il piatto che si sta per presentare
  3. ricetta

Molti blogger sono bravi fotografi, altri sono bravi a raccontare, parecchi nella realizzazione delle ricette (ammiro in modo particolare i perfezionisti pasticceri e i maestri dei lievitati). Fatalità i blog che mi piacciono di più sono quelli in cui l'autore è bravo in tutte e 3 le componenti. ;-)

Ho notato che tanti si ispirano e ripropongono ricette estratte da altri blog, magari reinterpretandole, ma non mi sembra che tanti "inventino" qualcosa di personale (vabbé che tutto è già stato inventato in cucina in qualche altra parte del mondo...).
Non c'è assolutamente niente di male, anch'io seguo questo approccio, devo imparare le basi, quindi riprendo ricette tradizionali già "testate", ma mi piacerebbe ci fossero anche foodblog in cui si approfondisce di più si spiega il perchè delle cose, con un approccio più tecnico/scientifico e culturale... conoscete qualcosa a riguardo?

Per questo ultimamente sono stato particolarmente colpito dal blog di Dario Bressanini, nel quale illustra i processi chimici che si sviluppano durante la realizzazione di un piatto (avete letto le sue meringhe?). Da qui si capisce proprio "come funziona" un piatto, in base alla modalità con cui si combinano le molecole, al tipo di cottura impiegata. Mi piacerebbe capire gran parte di questi meccanismi, formarmi una buona base, in modo tale di essere in grado di "prevedere" a priori il risultato di un piatto che intendo realizzare, in base alla scelta degli ingredienti impiegati, il tipo di procedimento per il loro "assemblaggio", il tipo di cottura. Per questo mi sto interessando maggiormente ai dolci per i quali serve un approccio più scientifico, gli ingredienti vanno pesati al grammo, le proporzioni devono essere rispettate, i tempi di cottura pure.

Tutta questa lunga premessa per dire che darò uno schema più "personale" e ordinato ai miei futuri post, i quali saranno organizzati così:

  1. La foto: è il pezzo di post che i lettori possono giudicare in pieno, visto che bastano solo gli occhi (il piatto non lo potete né annusare né mangiare ;-). Purtroppo la qualità è ancora molto bassa, devo dedicare tempo e studio all'arte fotografica, imparare ad usare il mio nuovo giocattolo... eh si mi sono preso una Canon EOS 400d usata e il mitico 50mm 1.8! Guardate qui che belle foto che fa. ;-)
  2. La storiella: la classica introduzione in cui si spiega il "contesto" in cui nasce il nuovo piatto, tutto condito con po' di ironia che non guasta mai. ;-)
  3. La ricetta: ingredienti, preparazione, dati nutrizionali: in teoria l'elemento principale... Siccome mi piace anche l'approccio scientifico/matematico/salutistico in cucina, cercherò di riprendere ricette tradizionali e rivisitarle in versione ASI(*). Il che soddisfa anche il mio lato salutistico. ;-)
  4. L'angolo della cultura: qualche nozione che può essere di tipo storico, gastronomico, scientifico o alimentare sulla ricetta realizzata; metterò una piccola bibliografia, ossia i link da cui ho estratto le informazioni. In questo modo mi piacerebbe trasmettere, oltre all'entusiasmo per aver realizzato una nuova ricetta, anche qualche nozione utile ai lettori!

A questo punto l'impegno di pubblicare un post a settimana fatto bene mi sembra un buon compromesso... vediamo se riesco anche a fare la traduzione del tutto in inglese visto che devo esercitarmi!

Bene, alla prossima ricetta allora!



Vincoli ASI

Per la cucina ASI non si devono superare i seguenti limiti per le seguenti tipologie di piatti:

  • primi piatti: 100 kcal/100 g
  • zuppe e minestre: 50 kcal/100 g
  • secondi piatti: 100 kcal/100 g
  • dolci freddi: 150 kcal/100 g
  • dolci da forno: 300 kcal/100 g.

Per approfondire: www.albanesi.it/Alimentazione/ASI.htm.



English version

Attempting varius foodblog I notice that almost all follow a fixed "schema" for a post:

  1. photo
  2. story about the context in which the dish was born
  3. recipe

Many blogger are good at taking photographs, other are good narrators, many on cooking (I admire in particular way perfectionists pastry chefs and masters of yeast). In fact blogs that I appreciate more are the ones in which the author is good in all the components. ;-)

I noticed that many are inspired and presents again recipes taken from other blogs, sometimes they put their own changes, but it's seem that nobody "invent" a dish from scratch (ok, all have already invented somewhere in the world...).
There's nothing bad on it, I follow the same approach, because I have to learn the basics, then I retrieve traditional recipes to cook. On the other hand I'd like there will be also foodblogs in which the author examines more deep, explains why things works in that manner, with a more technical/scientific and cultural approach... do you know something about?

For this reason that last period I was particulary interested on Dario Bressanini's blog, in which he explains the chemical processes that develop during the realization of a dish (try to read his meringue). From these posts you can understand how a dish "works", from the combination of the molecules and the way you cook it. I'd like to learn these mechanisms, build a good base of knowlege, in order to be able to predict the result of a dish that I want to cook, based on the ingredients and the process I use for the "assembly". For that reason I'm interesting at sweets because you have to weight the ingredients exactly at single gram, the proportions must be followed, like cooking time.

This long premise because I want to present my new personal "scheme" for my future post:

  1. Photo: it's the part of the post that a reader can judge at full, since only eyes are needed (you can't sniff or taste a "virtual" dish ;-). Unfortunately the quality is still very low, I have to give time to practice the art of photography, learning how to use my new toy... a used Canon EOS 400d with 50mm 1.8! Look at here what nice photos it takes! ;-)
  2. The little history: the classic introduction in which the context in which the dish borns. Larded with a bit of irony. ;-)
  3. The recipes: ingredients, preparation, nutritional facts: in theory the main argument... Since I like the scientific/mathematics/healty approach in the kitchen, I will try to recover traditional dishes and re-cooking them in ASI(*) version. In that manner I satisfy my healty side. ;-)
  4. Culture corner: some historical, gastronomical, scientific or food notions that could be useful, related to the dish presented. I will publish a little bibliography, that is the links from where I extracted the informations. In that way I'd like to transmit, besides the enthusiasm of realizing a new recipe, some useful notion to readers!

At this point the goal of publish a (good) post every week seems a good compromise... I hope to publish the English version too, because I have to learn it!

Well, see you at next recipe!



ASI constraints

For ASI kitchen these limits can't be exedeed:

  • first course: 100 kcal/100 g
  • soups: 50 kcal/100 g
  • main course: 100 kcal/100 g
  • cold desserts: 150 kcal/100 g
  • cakes oven-baked: 300 kcal/100 g.

References (in Italian): www.albanesi.it/Alimentazione/ASI.htm.

3 commenti:

  1. @Pasticciona: ... anche a te! E ti faccio anche quelli di buon anno e buone feste!

    RispondiElimina
  2. a me la foto piaceva molto...

    RispondiElimina